IpertemiaE’ una terapia termoendogena con focalizzazione del trattamento e monitoraggio dell’incremento della temperatura. La seduta dura circa 30 minuti e consiste nell’applicazione di una sacca morbida connessa ad un braccio meccanico nella sede da trattare,all’interno della quale vi è un liquido che raggiunge una temperatura costante inferiore ai 45°. Questo tipo di terapia,utilizzando il campo delle microonde, prevede l’applicazione di rialzi termici tissutali ad interessamento circoscritto, cioè localizzato alla sede della lesione e non all’interno dell’organismo conseguendo la regressione completa di alcuni stati infiammatori acuti, interessanti l’area della traumatologia sportiva e non.

Le risposte biologiche fondamentali sono:

  • Aumento del flusso circolatorio da dilatazione vasale
  • Aumento del metabolismo cellulare
  • Azione antalgica per innalzamento della soglia del dolore dovuto all’azione del calore sulle terminazioni nervose e sulla cute
  • Azione antiflogistica con riduzione degli stati infiammatori
  • Riduzione della rigidità articolare e dei tessuti fibrosi
  • Riduzione dello spasmo muscolare

 

Indicazioni

Il trattamento è indicato sia nelle patologie dell’apparato locomotore nel quale il calore costituisce un’indicazione indispensabile sia nel trattamento delle patologie dolorose e disfunzionali di natura reumatica, da sovraccarico e post-traumatica a carico di strutture profonde e ben localizzate.

  • Distorsioni
  • Lesioni muscolari
  • Tendiniti
  • Tendinosi
  • Borsite
  • Rigidità articolare
  • Artrosi
  • Algie post-operatorie
  • Calcificazioni peri-articolari

E’ controindicata in gravidanza, in pazienti portatori di pacemaker e in pazienti affetti da neoplasie.